Arnold Schwarzenegger sulla guerra in Ucraina: il video-messaggio per il popolo russo

L’attore ed ex governatore della California Arnold Schwarzenegger ha pubblicato su Twitter un video sulla guerra in Ucraina rivolgendosi direttamente al popolo russo. Qui di seguito l’intera traduzione del suo messaggio (segnalatemi eventuali errori, grazie).

Ciao a tutti e grazie per aver condiviso il vostro tempo con me.
Sto inviando questo messaggio attraverso diversi canali per raggiungere i miei cari amici Russi e i soldati Russi che prestano servizio in Ucraina.
Ti parlo oggi perché ci sono cose che accadono nel mondo e che ti vengono tenute nascoste, cose terribili che dovresti sapere. Ma prima di parlare della dura realtà, lascia che ti parli del Russo che è diventato il mio eroe.
Nel 1961, quando avevo 14 anni, un mio grande amico mi invitò ad andare a Vienna per assistere ai Campionati mondiali di sollevamento pesi. Ero tra il pubblico quando Yuri Petrovich Vlasov ha vinto il titolo mondiale diventando il primo essere umano ad alzare 200 chilogrammi sopra la propria testa.
In qualche modo, il mio amico mi portò nel backstage e all’improvviso c’era questo ragazzo di 14 anni in piedi di fronte all’uomo più forte del mondo. Non potevo crederci. Si è teso per stringermi la mano. Voglio dire, avevo la mano di quest’uomo potente che aveva ingoiato la mia, ma è stato gentile e mi ha sorriso.
Non avrei mai dimenticato quel giorno. Mai.
Sono tornato a casa e ho messo una sua foto sopra il mio letto per ispirarmi quando iniziai a sollevare pesi. Mio padre mi disse di togliere quella foto e di trovare un eroe tedesco o austriaco. Si è davvero arrabbiato e abbiamo discusso avanti e indietro. Non gli piacevano i Russi per via della sua esperienza durante la seconda guerra mondiale.
Sai, è stato ferito a Leningrado quando l’esercito nazista di cui faceva parte causò gravi danni alla grande città e alle sue coraggiose persone. Ma quella foto non l’ho tolta, no, perché non mi importava quale bandiera portasse Yuri Vlasov.
I miei legami con la Russia non si sono fermati, anzi li ho approfonditi quando viaggiai per il bodybuilding e per i miei film, e ho incontrato tutti i miei fan russi. Poi, in uno di quei viaggi, mi ricordo di aver incontrato nuovamente Yuri Vlasov. Ero a Mosca per le riprese di Red Heath, il primo film americano con il permesso di registrare nella Piazza Rossa. Abbiamo passato l’intera giornata insieme. Era così premuroso, così gentile e così intelligente, e ovviamente molto generoso: mi ha dato questa bellissima tazza di caffè blu e da allora ho bevuto qui il mio caffè, ogni mattina.
Adesso, il motivo per cui ti sto raccontando tutte queste cose è che da quando avevo 14 anni non provo altro che affetto e rispetto per il popolo Russo. La forza nel cuore del popolo Russo mi ha sempre ispirato ed è per questo che spero tu mi permetta di dirti la verità sulla guerra in Ucraina e su quello che sta succedendo.
A nessuno piace ascoltare qualcosa di critico sul governo. Lo capisco. Ma… come amico di lunga data del popolo Russo, spero che ascolterai quello che ho da dire. E posso ricordarti che parlo con la stessa sincera preoccupazione con cui parlai verso il popolo Americano quando c’è stata una tentata insurrezione il 6 gennaio dell’anno scorso, quando una folla selvaggia stava prendendo d’assalto il Campidoglio degli Stati Uniti, cercando di rovesciare il nostro governo.
Vedi, ci sono momenti come questi che sono così sbagliati e poi ne dobbiamo parlare. Questo è esattamente lo stesso con il tuo governo.
So che il tuo governo ti ha detto che questa è una guerra per denazificare l’Ucraina. Denazificare l’Ucraina? Questo non è vero.
L’Ucraina è un paese con un presidente ebreo e potrei aggiungere che i tre fratelli del padre sono stati tutti assassinati dai Nazisti.
Vedi, l’Ucraina non ha iniziato questa guerra. Né i nazionalisti oppure i nazisti. Quelli che hanno il potere nel Cremlino hanno iniziato questa guerra. Questa non è una guerra popolare russa. No.
In effetti, lasciami continuare. Quello che dovresti sapere è che 141 nazioni delle Nazioni Unite hanno votato la Russia come aggressore e le hanno chiesto di rimuovere immediatamente le sue truppe. Solo quattro paesi nel mondo hanno votato a favore della Russia. Questo è un dato di fatto.
Guarda, il mondo si è rivoltato contro la Russia a causa delle sue azioni in Ucraina. Interi isolati sono stati rasi al suolo dall’artiglieria e dalle bombe russe, compreso un ospedale pediatrico ed un centro di maternità.
Tre milioni di rifugiati ucraini, principalmente donne, bambini e anziani, sono fuggiti dal loro paese e molti altri cercano di uscirne. È una crisi umanitaria. A causa della sua brutalità, la Russia è ora isolata dalle società delle nazioni.
A te, anche se non ti è stata detta la verità sulle conseguenze di questa guerra sulla stessa Russia, mi dispiace dirti che migliaia di soldati russi sono stati uccisi. Sono stati catturati tra gli ucraini che combattevano per la loro patria e la leadership russa che combatteva per la conquista. Enormi quantità di attrezzature russe sono state distrutte o abbandonate.
La distruzione delle bombe russe che stanno piovendo su civili innocenti ha così indignato il mondo che le sanzioni economiche globali più pesanti mai adottate prima, sono state imposte al tuo paese. A coloro che non lo meritano, in entrambe le parti della guerra, li faranno soffrire.
Il governo russo ha mentito non solo ai cittadini ma anche ai suoi soldati. Ad alcuni soldati è stato detto che avrebbero combattuto contro i nazisti. Ad altri è stato detto che il popolo ucraino li avrebbe accolti come eroi e ad alcuni è stato detto che stavano semplicemente facendo un’esercitazione. Non sapevano nemmeno che erano in guerra. Ad alcuni è stato detto che erano lì per proteggere i russi etnici in Ucraina.
Niente di tutto questo è vero.
Il fatto è che i soldati russi hanno affrontato una feroce resistenza da parte degli ucraini che vogliono proteggere le loro famiglie e il loro paese.
Quando vedo i bambini tirati fuori dalle macerie, penso che sto guardando un documentario sugli orrori della seconda guerra mondiale, non le notizie del giorno.
Ora, lasciami dire. Quando mio padre è arrivato a Leningrado era tutto eccitato dalle bugie del suo governo. Quando ha lasciato Leningrado era a pezzi fisicamente e mentalmente. Visse il resto della sua vita nel dolore. Dolore per un mal di schiena, spezzata, che gli ricordava sempre quei anni terribili e dolore per il senso di colpa che provava.
Al soldato russo che ascolta questa trasmissione, sai già molto della verità di cui ti ho parlato. L’hai vista con i tuoi occhi. E non voglio che tu ti rompa come mio padre.
Questa non è la guerra per difendere la Russia per cui tuo nonno o il tuo bisnonno hanno combattuto. Questa è una guerra illegale.
Le tue vite, le tue gambe, il tuo futuro… sono stati sacrificati per una guerra insensata e condannata dal mondo intero.
Ora, a quelli che sono al potere nel Cremlino, lascia che vi chieda: perché dovreste sacrificare questi giovani amici per le vostre ambizioni?
Ai soldati che stanno ascoltando questo, ricordate che 11 milioni di russi hanno legami familiari con l’Ucraina. Quindi ogni proiettile che spari, lo spari a un fratello o una sorella. Ogni bomba o ogni proiettile che cade, non cade su un nemico ma su una scuola o un ospedale oppure una casa.
So che il popolo Russo non è conoscenza delle cose che stanno accadendo quindi esorto il popolo russo e i soldati russi in Ucraina a comprendere la propaganda e la disinformazione che vi viene detta.
Ti chiedo di aiutarmi a diffondere la verità. Fai sapere ai tuoi concittadini russi la catastrofe umana che sta accadendo in Ucraina.
E al Presidente Putin dico: hai iniziato questa guerra, stai conducendo questa guerra, puoi fermare questa guerra.
Ora, lasciatemi chiudere con un messaggio a tutti i Russi che hanno protestato per le strade contro l’invasione dell’Ucraina. Il mondo ha visto il vostro coraggio, sappiamo che avete subìto delle conseguenze per il vostro coraggio. Siete stati arrestati, siete stati imprigionati e siete stati picchiati. Siete i miei nuovi eroi. Avete la forza di Yuri Petrovich Vlasov. Avete il vero cuore della Russia.
Miei cari amici russi, che Dio vi benedica tutti.

(Arnold Schwarzenegger, 17.03.2022)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.