MIND Milano, il grande distretto dell’innovazione nell’ex area Expo 2015

A sette anni da Expo 2015, il weekend del 30 aprile e 1° maggio 2022 ha segnato l’apertura ufficiale di MIND (Milano Innovation District), il distretto dell’innovazione che sta sorgendo proprio nell’area ex Expo, un nuovo quartiere da 60.000 persone che verterà su ricerca biomedica e genetica e acceleratori delle startup del biotech, ma non solo.

Un quartiere già attivo, con imprese private che hanno scelto di avere qui la propria sede e attività come AstraZeneca, Esselunga, Bio4Dreams, Rold e Illumina, ma anche il nuovo ospedale Galeazzi e il nuovo polo universitario scientifico della Statale. Il distretto ospiterà anche spazi culturali, orti, giardini e negozi.

MIND Village si estende su una superficie di 15.000mila metri quadrati, intorno al lungo Decumano che fu il cuore di EXPO, esplorando il primo nucleo di quello che diverrà il quartiere. Da una parte del viale le sedi delle grandi aziende, dall’altra i vasti spazi di coworking che ospiteranno SkyDeck EUrope, l’acceleratore di startup di Berkeley, e Federated Innovation, un network di 37 aziende supportate da Cariplo Factory e Lendlease che metteranno le loro migliori menti al lavoro per trovare soluzioni di prodotto e processo per Life Sciences, Smart Cities, Digital Solutions, nonché nel Design, la Meccanica e l’Agri-Food in questo primo embrione della città dell’innovazione e della ricerca che è MIND.

In occasione della PrimaVera MIND, kermesse organizzata per far scoprire ai milanesi il nucleo del nuovo quartiere cittadino, ho approfittato per tornare lungo quelle vie che nel lontano 2015 mi hanno fatto grande compagnia praticamente ogni settimana (leggi il mio racconto di Expo).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.