Terremoto e tsunami in Giappone: la raccolta fondi

In seguito al devastante terremoto e tsunami che hanno colpito il Giappone, si sono attivate le diverse raccolte fondi a favore delle popolazioni colpite.

Invitandomi a segnalare qualunque nuova raccolta, ecco di seguito le più attive (tra cui quelle italiane).

Croce Rossa Italiana
Raccolta fondi GiapponePer donare 2 euro alla Croce Rossa Italiana “Pro Emergenza Giappone” è possibile inviare un SMS da cellulari TIM, Vodafone, Wind, 3, CoopVoce, Tiscali o da telefono fisso Telecom, Infostrada, Fastweb, Teletu e Tiscali al numero 45500. L’SMS solidale è valido fino al 15 aprile.

La CRI ha aperto una raccolta fondi in sostegno della popolazione coinvolta dal sisma e dallo tsunami. I contributi raccolti dalla CRI saranno impiegati per supportare le attività di assistenza della Croce Rossa Giapponese a favore delle persone colpite, in stretta collaborazione con la Federazione Internazionale della Croce Rossa e della Mezzaluna Rossa e con il Comitato Internazionale della Croce Rossa.

Oltre all’invio di un SMS, le altre modalità per donare sono:
– Donazione online sul sito www.cri.it – causale “Pro emergenza Giappone”;
– Bonifico bancario causale “Pro emergenza Giappone”
IBAN: IT 19 P 01005 03382 000000200208
– Conto corrente postale n. 300004 intestato a: “Croce Rossa Italiana, via Toscana 12 – 00187
Roma” causale “Pro emergenza Giappone”.

Google
Donazioni GoogleGoogle continua nella sua opera di aiuto per la sostenere il Giappone dopo il Terremoto. La popolazione colpita ed i soccorritori possono essere sostenuti attraverso la pagina Crisis Response che aggrega in un unico ambiente tutta una serie di utili link e tool. C’è la possibilità di poter facilmente raggiungere tutte le informazioni aggiornate, accedere ai servizi per chi cerca e per chi vuole farsi trovare e anche spazio alle donazioni.

Un aggregatore di servizi e di informazioni raggiungibile con un clic: dopo una breve introduzione che ricorda il dramma della tremenda scossa che ha generato lo tsunami, sulla destra e in basso ecco le aree informative e di link a disposizione.

A destra ci sono i quick link per un accesso rapidissimo:
– c’è la possibilità di effettuare donazioni verso organizzazioni certificate e con metodi sicuri;
– si possono sfruttare le risorse della rete sulla tragedia
– è possibile consultare le mappe arricchite e leggere le ultime news.

Le donazion, iappoggiandosi a Google Checkout, il sistema di pagamento proprietario, vanno
– alla Croce Rossa giapponese,
– all’Unicef,
– a International Medial Corps
– a Save the Children.

Facebook
Attraverso la pagina Global Disaster Relief on Facebook è possibile seguire tutti gli aggiornamenti sulla situazione degli aiuti e sulle diverse campagne messe in atto a livello mondiale.

Iscrivendosi alla pagina Dog Bless You si donerà un dollaro alla National Disaster Search Dog Foundation, il cui obiettivo è raccogliere 100 mila dollari per inviare team di soccorso in Giappone.

Clickando qui si può contribuire al progetto di raccogliere 50 mila dollari per aiutare le vittime del terremoto e dello tsunami.

Roma Capitale
Roma Capitale ha avviato una raccolta fondi a sostegno delle organizzazioni giapponesi e internazionali impegnate nell’assistenza alle centinaia di migliaia di persone sgomberate e ospitate in strutture di emergenza. Chi intende dare il proprio contributo può farlo attraverso il conto corrente, intestato a ‘Roma Capitale pro terremotati del Giappone’, aperto grazie alle banche tesoriere: UniCredit Banca di Roma, Bnl-Gruppo Bnp Paribas e Monte dei Paschi di Siena: codice Iban Unicredit – IT 64 K 02008 05117 000101341980.

Les Amis du coeur
L’Associazione “Les Amis du coeur”, insieme al Rotary club e agli Alpini, partecipano al progetto di soccorso “Shelter box”, un contenitore in plastica del peso di circa 50 Kg che contiene materiale di prima necessità per 10 persone, e cioè una tenda di 17 mq, 10 sacchi a pelo, 4 sacche-serbatoio per l’acqua da 8 e 20 litri, 180 compresse sufficienti a potabilizzare l’acqua per 10 persone per 6 mesi, un fornello a gas, un set di utensili da cucina (piatti, pentole, posate, tazze, bicchieri), utensili vari (cacciavite, pinze, martello, pala, ecc), matite colorate e materiale per la scuola per i bambini.

Il costo di ogni shelterbox è di 750 euro: il Rotary club Aosta e l’associazione “Les amis du coeur” ne acquisteranno 2 contenitori a testa che saranno inviati in uno dei cinque magazzini sparsi per il mondo, che in questi giorni sono impegnati nelle spedizioni verso il Giappone. Altre offerte in denaro vengono raccolte fino a domenica 20 marzo presso il Gros Cidac di Aosta, dove sarà possibile vedere una tenda shelterbox allestita in collaborazione con l’Associazione Nazionale Alpini.

Chi preferisce contribuire con un bonifico bancario lo può fare sui conti correnti de “Les Amis du coeur” – Banca Unicredit – IBAN IT 37 P 02008 01210 000001268403 o su quello dello “Shelter box norditalia”– Banca Intesa San Paolo – ag. 1 Genova – IBAN IT 28 N 03069 01481 100000000496.

Apple
Apple per il GiapponeApple ha avviato una campagna di donazione alla Croce Rossa Americana che opererà nelle zone colpite dagli eventi. Partendo da questa pagina di iTunes, per ora disponibile solo sullo store americano, è possibile donare le cifre indicate nell’immagine sottostante.

Vi avviserò appena sarà disponibile anche sull’iTunes store italiano.

Zynga
Zynga ha lanciato, in collaborazione con Save the Children, una raccolta fondi per i bambini giapponesi vittime del terremoto e dello Tsunami. Zynga ha offerto ai propri utenti la possibilità di effettuare donazioni al Fondo di Emergenza Japan Earthquake Tsunami Children Emergency Fund, attraverso acquisti speciali da effettuarsigiocando ad alcuni dei suoi giochi più popolari.

I giocatori hanno la possibilità di donare al fondo, attraverso i seguenti giochi, il 100% del prezzo di acquisto dei seguentioggetti virtuali:
– Café World: i giocatori possono decorare i propri Café condecorazioni giapponesi per partecipare alla raccolta fondi.
– CityVille: i cittadini possono piantare un raccolto di patate dolci, in edizione limitata, per nutrire la popolazione e rifornire i propri ristoranti.
– FrontierVille: i giocatori possono acquistare una mucca Kobe, edizione limitata, da mettere nella propria frontiera.
– FarmVille: gli agricoltori possono piantare un raccolto di ravanelli daikon edizione limitata, che non appassisce mai.
– Words With Friends: i giocatori possono donare direttamente cliccando sul pulsante Save the Children all’interno del gioco.
– YoVille: i giocatori possono acquistare case e mobili ispirate all’architettura e al design giapponese.
– Zynga Poker: i giocatori che tentano una scala reale possono donare attraverso l’acquisto dell’accesso ad un tavolo VIP.
– zBar: i giocatori possono donare direttamente cliccando sul pulsante Save the Children all’interno della barra che si trova nella parte superiore del gioco su Facebook.

Altre possibilità, clickando ai seguenti collegamenti:

Lascia un commento

La tua email non sarà pubblicata. I campi obbligatori sono contrassegnati con *