Tributo di Valencia a Marco Simoncelli

Tributo di Valencia a Marco Simoncelli

Un saluto in grande stile all’insegna della commozione quello che i piloti hanno dedicato ieri a Marco Simoncelli a Valencia. Dopo la notizia che Misano porterà il suo nome, arriva l’omaggio di amici e rivali nel circuito Ricardo Tormo di Valencia. Una dedica collettiva di grande effetto, un tributo che tutto il motomondiale ha regalato a Marco Simoncelli e alla sua famiglia.

Simoncelli è morto a 24 anni due settimane fa nel GP di Malesia.

I piloti a Valencia hanno organizzato tutto nei minimi particolari, con un giro di pista e un minuto di ‘casino’. Hanno così esaudito il desiderio del papà del pilota, Paolo.

Come da programma , alle 10.10 in punto tutti i piloti delle tre categorie somo entrati in pista. Si sono posizionati dietro la Honda RC212V di Marco. Alla guida del mezzo c’era Kevin Schwantz, texano campione della classe 500 nel 1993 e grande amico di Simoncelli. Ha compiuto un giro di pista. Valentino Rossi indossava un maglietta bianca con il 58 del Sic e portava una bandiera per omaggiare SuperSic.

Poi poco prima del traguardo i piloti si sono fermati. Solo Schwantz ha continuato poggiando il casco di Simoncelli sulla moto. A quel punto tutti i piloti si sono allineati in piedi, insieme a tutti i componenti del paddock.

Poi via alle tracas, petardi spagnoli utilizzati per le vittorie dei piloti iberici, e un lungo applauso con la gigantesca foto verticale di Marco Simoncelli srotolata sulla torre del paddock. Un addio sincero e commosso che certo a SuperSic sarebbe piaciuto.

Commenti

Lascia un commento

La tua email non sarà pubblicata. I campi obbligatori sono contrassegnati con *