Tantissimi auguri Terence!!!

DA UN TUO GRANDISSIMO FAN: TANTISSIMI AUGURI TERENCE!!!

E’ il compleanno (70) di uno degli attori più apprezzati di casa nostra: Terence Hill (sito ufficiale).

Terence Hill in Lo chiamavano Trinità
Terence Hill in "Lo chiamavano Trinità"

Settant’anni vissuti in maniera piena e professionalmente molto intensa. Il 29 marzo del 1939 nasceva a Venezia Mario Girotti da padre italiano e madre tedesca, ma per tutti lui è Terence Hill interprete di film western mitici ma anche volto notissimo alle famiglie italiane per il suo “Don Matteo”.

Tra pugni, grandi abbuffate e lunghe cavalcate i 18 film in coppia con Bud Spencer (con il quale presto pare che girerà un nuovo film) sono diventati dei “cult” del genere spaghetti-western, ma la carriera cinematografica di Terence Hill non è solo questo, certamente no.

Giovanissimo, aveva appena dodici anni, nel 1951 Dino Risi lo sceglie per recitare in “Vacanze con il gangster” e quello per lui segna il debutto nel cinema. Da lì non si ferma più, tanto che abbandona gli studi di Lettere Classiche proprio per dedicarsi anima e corpo al grande schermo.

Tra le sue prime grandi interpretazioni c’è quella del 1963 per Luchino Visconti che lo sceglie per una parte ne “Il Gattopardo” produzione di grandissimo livello. E poi c’è un lungo periodo a fianco di Bud Spencer e non solo, con i grandi film in chiave western.

Terence Hill
Terence Hill

Sarebbe limitativo, però, non ricordare l’esperienza degli ultimi dieci anni, quella con la fiction, tra le più apprezzate della televisione italiana: “Don Matteo” girato a Gubbio in cui Hill è un prete detective che sa unire la carità, la modestia alla dinamicità di un uomo molto arguto.

Qualcuno in effetti può sorridere a confrontare il Terence Hill delle scazzottate dei western che si concludevano con pantagrueliche mangiate di fagioli e il Terence Hill in tonaca che dice messa e parla di carità cristiana. Ma è proprio questa la bravura dell’attore e dell’uomo che a settant’anni è ancora pieno di spunti e dinamicità da vendere.

Vi lascio con il video tratto da “Lo chiamavano Trinità” in cui Trinità altena ceffoni e pistola al povero infallibile sicario. 😀

Lascia un commento

La tua email non sarà pubblicata. I campi obbligatori sono contrassegnati con *