Radio Italia compie 30 anni: a Milano solo Musica Italiana

30 anni di Radio Italia: al Duomo di Milano si festeggia!

30 anni di Radio Italia: al Duomo di Milano si festeggia!Dopo i 30 anni di Radio Deejay, non potevo ignorare anche i 30 anni di Radio Italia ed ecco perchè, ieri sera, mi sono goduto l’intero concerto gratuito assieme alle 40mila persone accorse in piazza del Duomo a Milano. Vi lascio con le parole che la stessa Radio Italia ha pubblicato sul sito ufficiale, Facebook e Twitter (hashtag ufficiale #RI30). Un’ottima cronaca della serata, che condivido appieno.

Il Concerto ha finalmente inizio quando sul Duomo di Milano splende ancora il sole. La voce ufficiale di Radio Italia Luca Ward dà il benvenuto a tutto il pubblico e invita sul palco l’editore Mario Volanti. Poi è subito musica: la gente accoglie con un boato di gioia Laura Pausini che, in giacca nera e pantaloni blu elettrico, urla grintosa “Radio Italia!” e intona i suoi successi storici. Accompagnata dalla Sanremo Festival Orchestra, Laura interpreta “Resta in ascolto”, “Vivimi” e “E ritorno da te”.

Al termine della sua strepitosa esibizione, a sorpresa Laura Pausini canta insieme alla piazza l’inno di Radio Italia e poi chiama sul palco il Direttore Franco Nisi e l’editore Mario Volanti. Nisi affida a Laura la medaglia d’oro inviata dal Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano per celebrare il trentesimo anno dalla fondazione di Radio Italia e la consegna a Volanti che ringrazia e, con la collaborazione di Luca Ward, “presenta i presentatori” della serata: Enrico Ruggeri, che ringrazia subito la Sanremo Festival Orchestra diretta dal Maestro Bruno Santori, e la bellissima Belen Rodriguez.

Enrico Ruggeri ricorda la “provocazione culturale” che Radio Italia ha rappresentato fin dal 1982 scegliendo di promuovere solo musica nazionale e poi annuncia il secondo ospite di Radio Italia: Pino Daniele. Il cantautore fa gli auguri a Radio Italia e travolge il pubblico con le storiche canzoni “Yes I Know My Way”, “Quando” e “Io per lei”, accompagnato dalla sua inseparabile chitarra.

Mentre cala il tramonto, tocca a Tiziano Ferro: la piazza si scatena sulle note di “Stop! Dimentica”, “Indietro” e “Non me lo so spiegare”, quest’ultima dedicata a Radio Italia che 11 anni fa ha iniziato a diffondere i suoi primi successi. I fan del cantante di Latina accompagnano l’esibizione con i cori, le braccia alzate e le luci dei telefonini al cielo, regalando una spontanea scenografia mozzafiato ai piedi del Duomo.

Tiziano Ferro

Quando ormai è scesa la sera, il Concerto si colora di rock: i Negrita fanno ballare il pubblico con i brani “Ho imparato a sognare”, “Magnolia” e “Gioia infinita”. Il cantante Pau della band toscana ringrazia e saluta il pubblico: “Riservate sempre nei vostri cuori un po’ di gioia infinita!“.

Il Concerto non può esimersi dal cantare all’unisono le indimenticabili canzoni di Max Pezzali e degli 883, eseguite in una speciale versione sinfonica: “Hanno ucciso l’uomo ragno”, “Gli anni” (che compie 20 anni) e la storica “Come mai”. In uno spettacolo di luci e colori, il pubblico accompagna Max dall’inizio alla fine dell’esibizione, e in piazza è il delirio. “Gli anni” sono stati, per me, abbastanza commoventi: tanti ricordi sui miei anni passati mi legano a queste canzoni, gli 883 hanno accompagnato la mia ‘gioventù’.

Gigi D’Alessio canta per il pubblico di Piazza Duomo la sua hit “Non dirgli mai”. Poi sale sul palco la sua dolce metà Anna Tatangelo che interpreta “Ragazza di periferia”. Infine è il momento di un duetto indimenticabile: si esibiscono insieme in “Un nuovo bacio”.

Gigi D Alession e Anna Tatangelo

Lo show prosegue a ritmo serrato: J-Ax, felicissimo di esibirsi nella sua città, scatena una raffica di parole e suoni. Il rapper, accompagnato dal gruppo degli Styles e dalla Sanremo Festival Orchestra, inizia melodicamente con la ballata “Non è un film”, continua con l’energica canzone d’amore “Ti amo o ti ammazzo” e conclude con il pezzo tutto da ballare “DecaDance”. La piazza salta e batte le mani a tempo: “Che belli che siete! Io sono di Milano, non avete idea cosa vuol dire per me suonare qui.

Enrico Ruggeri abbandona per qualche momento i panni del presentatore e veste quelli del cantautore, impadronendosi dell’orchestra con la complicità del Maestro Bruno Santori. Accompagnato sul palco da Luigi Schiavone, fido chitarrista e co-autore, Enrico esegue alcuni suoi grandi successi “Ti avrò”, “Quello che le donne non dicono” e “Mistero”.

Enrico Ruggeri e Belen Rodriguez hanno l’onore di annunciare uno degli ospiti più attesi della serata: Gianni Morandi. Il cantante sale sul palco con la chitarra a tracolla e, inizialmente senza l’accompagnamento dell’orchestra, canta la storica “C’era un ragazzo” e si complimenta con il pubblico per il coro intonatissimo. Prosegue il suo show con le canzoni “Vita” e “Uno su mille”. Enrico Ruggeri prima scherza con Gianni poi gli porge nuovamente la chitarra e insieme omaggiano Lucio Dalla: i due cantanti, l’orchestra e la gente in Piazza, tutti insieme, intonano “Piazza Grande”.

Gianni Morandi

Finita l’esibizione di Gianni Morandi, Belen e Ruggeri annunciano i Modà. Il gruppo milanese esegue “Tappeto di fragole”, “Arriverà” e “La notte”, cantatissime dalla piazza.

Biagio Antonacci ha il compito di chiudere alla grande il Concerto. Il pubblico accompagna “Pazzo di lei” con il canto e con una stupenda scenografia di braccia danzanti nell’aria, poi si lascia avvolgere dalla poesia di “Buongiorno bell’anima”, per scatenarsi infine sulle note energiche di “Liberatemi”.

Ruggeri lo saluta come “il re di Milano, primo nelle classifiche di vendita“. Ruggeri e Belen invitano sul palco le voci di Radio Italia e l’editore Mario Volanti, per i saluti prima dell’ultima esibizione. Tutti insieme, in un grande coro intonato da tutti gli appassionati di musica italiana accorsi in piazza, cantano il “For Italy“, il jingle-inno di Radio Italia: “Radio Italia solo musica italiana, un’amica che ti tiene compagnia, ti regalerà la felicità, Radio Italia solo musica italiana” sono le parole che chiudono questo grande evento dedicato al trentesimo compleanno di Radio Italia.

Parte dei protagonisti del Concerto per i 30 anni di Radio Italia potete seguirli su Twitter: @Radio_Italia, @LucaWard, @officialpausini, @Pino_Daniele, @TizianoFerro, @negritaband, @PezzaliMax, @_GigiDAlessio_, @jaxofficial, @rockmoda.

Lascia un commento

La tua email non sarà pubblicata. I campi obbligatori sono contrassegnati con *