Profili Facebook rubati e messi in vendita

Ormai Facebook lo conoscono tutti, quindi penso sia inutile spiegare cosa sia (vi rimando alla sua pagina Wikipedia).

Quello che ci tengo a dire è che questo social network non sempre è “rose e fiori”. Non divertitevi troppo con le applicazioni che offre (test, quiz, programmi…), potreste incappare in qualcosa di molto spiacevole. Un esempio ve lo riporto quì di seguito, tratto da downloadBlog.it :

Creare il proprio profilo su Facebook è gratuito per tutti (costi di connessione a parte), mentre utilizzare il profilo di qualcun’altro ha un costo ben preciso: 89 pence cioè circa 1 euro; è questa la cifra a cui vengono venduti gli account piratati del social network ideato da Mark Zuckerberg.

I dati di accesso dei profili vengono raccolti tramite phishing, sparato via email in tutta la rete da spam botnet; gli incauti e sprovveduti che seguono i collegamenti ingannevoli si trovano davanti a false pagine di Facebook a cui consegnano ingenuamente i propri username e password.

Chiaramente Facebook non è l’unica mira di questi cyber-truffatori, i profili di altri social network come MySpace hanno all’incirca lo stesso valore, mentre dati di accesso per online banking ed estremi di carte di credito “costano” rispettivamente 37 e 26 euro.

Commenti

Lascia un commento

La tua email non sarà pubblicata. I campi obbligatori sono contrassegnati con *