Dal 2024, l’Oscar per il miglior film a chi “include le minoranze”

A partire dal 2024, per il 96° Oscar, un film che si presenterà per la categoria MIGLIOR FILM dovrà soddisfare almeno due dei quattro standard elencati più sotto.

Tutte le altre categorie manterranno i loro attuali requisiti di idoneità. Le categorie come lungometraggi d’animazione, lungometraggi documentari e lungometraggi internazionali, che vogliano accedere alla categoria Miglior Film, verranno trattati separatamente.

Gli standard stabiliti sono i seguenti:

STANDARD A: RAPPRESENTAZIONE SU SCHERMO, TEMI E NARRAZIONE
Per raggiungere lo Standard A, il film deve soddisfare UNO dei seguenti criteri:

A1. Protagonisti principali o significativi
Almeno uno degli attori principali o non protagonisti significativi deve provenire da un gruppo etnico o razziale sottorappresentato.
• Asiatico
• Ispanico/Latino
• Nero/afroamericano
• Indigeno/nativo americano/nativo dell’Alaska
• Mediorientale/Nordafricano
• Nativo hawaiano o altro isolano del Pacifico
• Altra razza o etnia sottorappresentata

A2. Cast generale dell’ensemble
Almeno il 30% di tutti gli attori in ruoli secondari e minori deve provenire da almeno due dei seguenti gruppi sottorappresentati:
• Donne
• Gruppo razziale o etnico
• LGBTQ+
• Persone con disabilità cognitive o fisiche, non udenti o ipoudenti

A3. Trama principale/argomento
La trama principale, il tema o la narrazione del film devono essere incentrati su un gruppo sottorappresentato.
• Donne
• Gruppo razziale o etnico
• LGBTQ +
• Persone con disabilità cognitive o fisiche, non udenti o ipoudenti

STANDARD B: LEADERSHIP CREATIVA E TEAM DI PROGETTO
Per raggiungere lo Standard B, il film deve soddisfare UNO dei criteri seguenti:

B1. Leadership creativa e capi dipartimento
Almeno due delle seguenti posizioni di leadership creativa e capi dipartimento – direttore del casting, direttore della fotografia, compositore, costumista, regista, montatore, parrucchiere, truccatore, produttore, scenografo, scenografo, suono, supervisore VFX, sceneggiatore – devono provenire dai seguenti gruppi sottorappresentati:
• Donne
• Gruppo razziale o etnico
• LGBTQ+
• Persone con disabilità cognitive o fisiche, non udenti o ipoudenti

Almeno una di queste posizioni deve appartenere al seguente gruppo razziale o etnico sottorappresentato:
• Asiatico
• Asiatico
• Ispanico/Latino
• Nero/afroamericano
• Indigeno/nativo americano/nativo dell’Alaska
• Mediorientale/Nordafricano
• Nativo hawaiano o altro isolano del Pacifico
• Altra razza o etnia sottorappresentata

B2. Altri ruoli chiave
Almeno sei altri membri della crew/squadra e posizioni tecniche (esclusi gli assistenti alla produzione) devono provenire da un gruppo razziale o etnico sottorappresentato.
Queste posizioni includono ma non sono limitate a First AD, Tecnico delle luci, Segretario di edizione, ecc.

B3. Composizione complessiva della crew
Almeno il 30% della troupe del film proviene dai seguenti gruppi sottorappresentati:
• Donne
• Gruppo razziale o etnico
• LGBTQ+
• Persone con disabilità cognitive o fisiche, non udenti o ipoudenti

STANDARD C: ACCESSO AL SETTORE E OPPORTUNITÀ
Per raggiungere lo standard C, il film deve soddisfare ENTRAMBI i criteri di seguito:

C1. Apprendistato retribuito e opportunità di stage
La società di distribuzione o finanziamento del film deve pagare apprendistati o stage per persone che provengono dai seguenti gruppi sottorappresentati e soddisfano i criteri seguenti:
• Donne
• Gruppo razziale o etnico
• LGBTQ+
• Persone con disabilità cognitive o fisiche, non udenti o ipoudenti

I principali studios/distributori sono tenuti a fornire apprendistati/ stage retribuiti per i gruppi sottorappresentati (devono includere anche gruppi razziali o etnici) nella maggior parte dei seguenti dipartimenti: produzione/sviluppo, produzione materiale, post-produzione, musica, VFX, acquisizioni, affari commerciali, distribuzione, marketing e pubblicità.
Le mini-major o gli studios/distributori indipendenti devono avere un minimo di due apprendisti/stagisti dei suddetti gruppi sottorappresentati (almeno uno di un gruppo razziale o etnico sottorappresentato) in almeno uno dei seguenti dipartimenti: produzione/sviluppo, produzione materiale, post-produzione, musica, VFX, acquisizioni, affari, distribuzione, marketing e pubblicità.

C2. Opportunità di formazione e sviluppo delle competenze (crew)
La società di produzione, distribuzione e/o finanziamento del film deve offrire opportunità di formazione e/o lavoro per lo sviluppo delle competenze a persone che lavorano in seconda linea ai seguenti gruppi sottorappresentati:
• Donne
• Gruppo razziale o etnico
• LGBTQ+
• Persone con disabilità cognitive o fisiche, non udenti o ipoudenti

STANDARD D: SVILUPPO DEL PUBBLICO
Per ottenere lo standard D, il film deve soddisfare il criterio seguente:

D1. Rappresentanza in marketing, pubblicità e distribuzione
Lo studio e/o la compagnia cinematografica deve avere più dirigenti senior interni tra i seguenti gruppi sottorappresentati (devono includere individui di gruppi etnici o razziali sottorappresentati) nei loro team di marketing, pubblicità e/o distribuzione.
• Donne
• Gruppo razziale o etnico:
• Asiatico
• Asiatico
• Ispanico/Latino
• Nero/afroamericano
• Indigeno/nativo americano/nativo dell’Alaska
• Mediorientale/Nordafricano
• Nativo hawaiano o altro isolano del Pacifico
• Altra razza o etnia sottorappresentata
• LGBTQ +
• Persone con disabilità cognitive o fisiche, non udenti o ipoudenti

Lascia un commento

La tua email non sarà pubblicata. I campi obbligatori sono contrassegnati con *