Inaugurato a Milano il nuovo Palalido “Allianz Cloud”

Il Palalido di Milano, inaugurato per la prima volta nel 1961, si presenta alla sua seconda inaugurazione in una veste completamente rinnovata. Punto di riferimento dello sport nazionale e internazionale, nonché cornice di alcuni tra i più grandi concerti rock del passato (come le esibizioni di Rolling Stones, Rockets, The Police, Deep Purple, Europe e Zucchero), il Palalido, ora Allianz Cloud, è pronto per tornare a essere il fulcro della vita sportiva (e non solo) meneghina.

In occasione dell’apertura al pubblico nella giornata del 15 giugno, ho avuto la possibilità di fare un giro completo al suo interno. 🙂

L’Allianz Cloud è caratterizzato da un’affascinante struttura moderna e di design di forma ellittica, con tetto coperto, integrato con pannelli fotovoltaici e isolanti, illuminazione con tecnologia led e modularità dell’impianto di riscaldamento. Uno degli obiettivi che ha guidato la realizzazione del palazzetto è infatti il risparmio energetico in un’ottica di sostenibilità e rispetto dell’ambiente.

Punto di forza dell’impianto è il suo animo inclusivo. Questo palazzetto è stato pensato basandosi su criteri di accessibilità universale e optando per soluzioni non discriminanti. Il progetto di rinascita del Palalido è partito da un’analisi delle barriere architettoniche, per poi intraprendere un percorso che ha portato a migliorarne l’accessibilità, la fruizione e il comfort degli spazi. Nel concepire le zone, i servizi e le attrezzature, il palazzetto è stato progettato non solo per lo spettatore con disabilità ma anche per l’atleta con disabilità e per gli altri fruitori dell’impianto sportivo.

Lascia un commento

La tua email non sarà pubblicata. I campi obbligatori sono contrassegnati con *