Manovra Finanziaria 2011: Aumento dei Ticket Sanitari

Manovra Finanziaria 2011 Aumento dei Ticket SanitariLa manovra finanziaria 2011 approvata in tempi ultrarapidi dal Parlamento è stata pubblica in Gazzetta Ufficiale, portando con sè l’aumento dei ticket sanitari.

Entrano così in vigore le norme modificate non previste dal decreto originario. Da subito scattano i rincari del bollo sul deposito titoli, il superbollo per le auto di lusso sopra i 225 kw, la stretta sulle stock option, l’aumento dell’Irap sulle concessionarie dello Stato e le norme che reintroducono i ticket sanitari.

Il ticket di 10 euro sulle prestazioni specialistiche e quello di 25 euro sui ricorsi impropri al Pronto soccorso, i cosiddetti “codici bianchi”, non si applicano alle categorie esenti:
– gli esenti per età e reddito (bambini e anziani con redditi familiari sotto i 36.150 euro annuo);
– i disoccupati, pensionati sociali e pensionati al minimo e i loro familiari a carico, con basso reddito (8.260 euro, aumentato in base al numero dei familiari);
– i malati cronici e i cittadini affetti da malattie rare in possesso dell`attestato della Asl;
– gli invalidi civili, di guerra, per lavoro e per servizio.

Le Regioni possono anche decidere di non applicare il ticket sulla specialistica di 10 euro purché adottino altre misure di partecipazione al costo delle prestazioni sanitarie equivalenti sotto il profilo del mantenimento dell’equilibrio economico-finanziario e del controllo dell’appropriatezza.

Fonte: Il Sole 24 ORE

Lascia un commento

La tua email non sarà pubblicata. I campi obbligatori sono contrassegnati con *