Non guardare la palla, Ruud Gullit presenta il suo libro

Lunedì sera, presso la Mondadori di Piazza Duomo, la presentazione di “Non guardare la palla“, il primo libro di Ruud Gullit. Un incontro moderato da Fabio Caressa.

Le litigate con Capello, la stima per Messi e Ronaldo (Cristiano eh), gli incoraggiamenti di Rijkaard, i disaccordi con “la filosofia” di Mourinho, le chiacchierate con Maradona, i consigli di Baresi… quasi 2 ore di ricordi, racconti e risate di vita vissuta (non solo dentro il campo) di un calciatore che ha fatto la storia di questo sport.

È la seconda volta che partecipo ad una presentazione di un libro dedicata alla vita di un calciatore e nuovamente rimango affascinato dai tanti aneddoti che vengono raccontati al pubblico presente.

Tante anche le sue regole di vita che ci ha voluto condividere. Una su tutte, quella che mi è rimasta più impressa, è stata: «Devi vivere la vita, fare il meglio che puoi. E con la convinzione puoi fare tutto!»

Hai troppo ragione Ruud!

Lascia un commento

La tua email non sarà pubblicata. I campi obbligatori sono contrassegnati con *