Food and Travel Italia Awards 2018: l’Abruzzo è la “Regione dell’anno”

L’Abruzzo è una delle tre regioni italiane che è stata premiata in qualità di miglioreRegione dell’anno” in occasione dei Food and Travel Italia Awards 2018 che si sono tenuti al Forte Village Resort a Santa Margherita di Pula, in Sardegna. Un ennesimo premio per la mia regione che arriva a pochissimi giorni da un altro riconoscimento, quello del Premio Italia Destinazione Digitale in cui l’Abruzzo è stata definita come “la regione più accogliente” (leggi qui l’articolo).

Il prestigioso premio di “Regione dell’anno” è stato istituito dal periodico internazionale Food and Travel Magazine con lo scopo di celebrare le eccellenze italiane ed internazionali che si sono contraddistinte durante l’anno per la propria qualità e i servizi.

Quest’anno la regione Abruzzo grazie alla sua grande varietà paesaggistica agli ottimi servizi e alle eccellenze gastronomiche, ha saputo mettere d’accordo a livello internazionale esperti del settore enogastronomico e turistico, lettori e redazione del magazine Food and Travel che l’hanno consacrata tra le migliori regioni italiane 2018.

A ritirare il premio l’assessore al turismo della regione Abruzzo, Giorgio d’Ignazio, che ha dichiarato: “L’Abruzzo viene annoverato nell’olimpo delle Regioni stellate d’Italia per l’eccellente livello dei servizi offerti e per le prelibatezze di una enogastronomia che per la semplicità e la ricercatezza del suo gusto e delle sue ricette, tramandate da generazione in generazione, è unica nella sua essenza. Sono molto orgoglioso che l’Abruzzo faccia parte del trio dei vincitori dei “Food and Travel Italia Awards 2018”, un riconoscimento importante che premia la qualità e l’eccellenza di alcuni aspetti fondamentali dell’offerta turistica come i servizi e l’enogastronomia che abbiamo la fortuna di poter coniugare con le meraviglie di un patrimonio paesaggistico e naturalistico dal valore inestimabile”. D’Ignazio ha poi concluso: “La strategia di promozione e di valorizzazione messa in campo per lanciare la destinazione Abruzzo sia in Italia che all’estero dal mio Assessorato sta sortendo gli effetti sperati. Certamente c’è ancora moltissimo lavoro da fare ma i primi tasselli di un complesso mosaico di programmazione per una promozione turistica dinamica, innovativa ed efficace sono stati messi, gettando le basi di un progetto di lungo periodo da sviluppare negli anni a venire.

Altri vincitori abruzzesi di questa edizione? Eccoli:

  • Ristoranti dell’anno, “Gli Emergenti”: Materia Prima a L’Aquila
  • Vini dell’anno: San Clemente, Montepulciano d’Abruzzo, Cantina Zaccagnini
  • Territori dell’anno: Alto Sangro

Lascia un commento

La tua email non sarà pubblicata. I campi obbligatori sono contrassegnati con *