Expo 2015 Abruzzo: prosegue l’avventura in #Expo2015

A meno di un mese dalla fine di Expo 2015 Milano, la Regione Abruzzo continua a farsi vedere e valere sia nel centro di Milano che all’interno della stessa Fiera Universale.

Dopo l’inaugurazione di Casa Abruzzo il 2 maggio e i primi due mesi di appuntamenti per Expo (qui tutti i dettagli), la Regione Verde d’Europa ha proseguito la sua personale avventura ‘universale’ raccontando tutto ciò che di caratteristico ed unico ha da mostrare non solo in ambito culinario e culturale, ma anche in quello della ricerca e innovazione scientifica, settori in cui l’Abruzzo si muove in maniera attiva già da tempo.

In attesa della chiusura di Expo, ripercorriamo ciò che di ammirevole ha fatto l’Abruzzo fino ad oggi.

Il mese di luglio è iniziato con il grande successo di Abruzzo – Terra dei Cuochi, la rassegna culinaria organizzata nei chiostri medievali dell’Umanitaria a Milano in cui diversi workshop e showcooking curati dagli chef di Qualità Abruzzo hanno allietato tutti gli ospiti presenti, oltre 150 opinion leader tra giornalisti e blogger.

Da segnalare il grande interesse dato alla solidarietà. Il 7 luglio, infatti, è stata organizzata una cena per gli homeless di San Marco in Brera a cui ogni mese sono stati e tutt’ora sono distribuiti parte delle eccellenze proposte a Casa Abruzzo, seguendo così l’invito rivolto da Papa Francesco in occasione dell’inaugurazione delle Esposizione Universale: “L’Expo dedicato a nutrire il pianeta non resti solo un tema. Che non sia una occasione sprecata, ma valorizziamola, e per valorizzare il tema facciamo sì che sia accompagnato dalla coscienza. e dai volti di milioni di persone che oggi hanno fame“.

Il mese di luglio ha dato il via ad un’altra serie di eventi (oltre 50!) che per due settimane hanno presenziato Casa Abruzzo in Brera. Seminari, tavole rotonde, show cooking, aperitivi, esposizioni, degustazioni e mini corsi alla scoperta del territorio abruzzese che il Polo Agire (Polo di Innovazione Agroalimentare per la Regione Abruzzo) ha organizzato in occasione di Expo 2015 per mostrare al pubblico le proprie eccellenze abruzzesi e i progetti realizzati finora.

Agosto è stato il mese dedicato alla ricerca scientifica e all’innovazione.

L’Abruzzo si è presentato a Expo come la Silicon Valley italiana delle scienze della vita, regione volano della ricerca e innovazione in ambito chimico e farmaceutico. Imprese del settore, centri di ricerca e università hanno unito le forze per dare vita a Capitank, un polo di innovazione chimico farmaceutico che ha 15 progetti di ricerca al suo attivo, tra cui sei progetti pilota di rilevanza internazionale.

L’esperienza abruzzese, infatti, è stata al centro del convegno “Scienze della vita in Abruzzo: opportunità per un nuovo sviluppo” che si è tenuto presso l’Auditorium del Padiglione Italia in Expo il 29 agosto. In questa occasione è stato siglato un accordo che prevede la realizzazione del centro di ricerca e innovazione oftalmologica, denominato “Abruzzo Regione della Vista“.

Nel mese di settembre la Regione Abruzzo ha continuato il lavoro di valorizzazione e promozione del territorio e i riflettori di Expo si sono accesi sui nostri vini: presso Padiglione Italia si è tenuto l’evento “Il vino abruzzese – Fra tradizione e innovazione i vini abruzzesi sempre più protagonisti sui mercati internazionali“.

Il Vino è stato il protagonista indiscusso dell’iniziativa coordinata da Paolo Massobrio, uno degli enogastronomi più rilevanti del panorama nazionale. L’evento ha visto la partecipazione di ben 105 cantine ed un parterre di ospiti tra i guru dell’enogastronomia italiana che hanno raccontato ogni dettaglio riguardante il mondo del Vino, non solo nostro ambasciatore ed eccellenza nel mondo ma anche passaporto per la conquista di fette di mercato sempre più vaste.

Tonino Verna, Presidente del consorzio di tutela Vini d’Abruzzo presenta i vini abruzzesi. #takeabruzzo #expo2015

Posted by Expo 2015 Abruzzo on Martedì 1 settembre 2015

Temi del lusso e delle eccellenze produttive ed agroalimentari sono stati, invece, i protagonisti del successivo evento in programma: “Abruzzo Luxury: L’Abruzzo delle eccellenze in mostra a Milano“.

Grazie alla collaborazione del Polo di Innovazione Art Italia e dell’Università degli Studi di Teramo, il Palazzo delle Stelline, uno degli storici palazzi di Milano, sede di eventi della moda e del lusso internazionali, è stato avvolto nel fascino delle migliori proposte dell’artigianato artistico della regione, tra stand e musica, performances teatrali e show-cooking d’autore. I migliori orafi e ceramisti d’Abruzzo, i maestri della lavorazione di materie prima come la pietra ed il legno, il cuoio ed il ferro hanno raccontato al pubblico internazionale milanese la propria tradizione e le più affascinanti soluzioni contemporanee in un’immersione completa fra la cultura e le fragranze dei maestri profumieri e delle più entusiasmanti leccornie regionali del palato.

Con un omaggio applauditissimo ed emozionante a Ella Fitgerald, pilastro della cultura musicale mondiale del 900, Simona Molinari ha posto il suggello venerdì sera concludendo ufficialmente l’Abruzzo Luxury. L’artista abruzzese ha mostrato ancora una volta tutto il suo talento facendosi ambasciatrice della bellezza, del gusto e della caparbietà tipica della Regione verde d’Europa in tutti i settori.

L’Abruzzo presente anche nel campo della moda! Durante l’edizione 2015 della Vogue Fashion’s Night Out, la Notte Bianca della Moda organizzata a Milano dalla rivista Vogue Italia, la Regione abruzzese ha esposto la sua storia attraverso abiti d’epoca rappresentazione delle sue tradizioni e manifestazioni più importanti. Dai sanniti e bizantini, al medioevo passando al rinascimento fino al novecento e ai produttori di moda contemporanei: camicie, foulard, borse, biciclette di design, cravatte e jeans tutto rigorosamente alla moda e Made in Abruzzo.

E’ stato tutto magnifico! Sarà dura digerire il fatto che fra poco Expo 2015 finirà.

Commenti

  • Come sempre ottimo articolo. Con le tue parole sembra di essere presente nelle varie manifestazioni che, Expo e Casa Abruzzo,ci hanno regalato in questi mesi di attività. Purtroppo anche le cose belle hanno una fine, l’essenziale averle vissute in prima persona, intensamente, come hai fatto TU e solo TU. Complimenti per il lavoro svolto con serietà e correttezza come solo TU sai fare. Bravissimooo!!! Un abbraccio, Enza 🙂 🙂

Lascia un commento

La tua email non sarà pubblicata. I campi obbligatori sono contrassegnati con *