E’ morto a L’Aquila il mitico Mario Magnotta

Tratto da AGI News On:

Mario MagnottaL’Aquila, 5 gen. – Mario Magnotta, il bidello piu’ famoso d’Italia, reso celebre ovunque dallo scherzo telefonico della ‘lavatrice’ e’ morto nella notte tra il 4 e 5 gennaio all’ospedale San Salvatore de L’Aquila dove era ricoverato a causa di una embolia polmonare molto estesa. Mario Magnotta aveva 66 anni. Bidello in pensione era diventato molto noto in tutta Italia grazie al suo carattere burrascoso ma soprattutto per le sue frasi in dialetto aquilano registrate nel 1986 su cassetta durante uno scherzo telefonico (quello della lavatrice appunto) circolato dopo poco tempo in tutta Italia, anche su Internet. Un vero e proprio successo che ha portato l’ex bidello ad essere invitato in diverse trasmissioni radio-televisive nazionali come ‘I fatti vostri‘, ‘Piazze d’Italia‘ e ‘Maurizio Costanzo Show‘. Numerosi anche i fan club sorti un po’ ovunque dopo le serate trascorse in discoteca nelle quali Magnotta veniva invitato. La frase ‘M’iscrivo ai terroristi‘ e’ finita persino nei testi di una canzone di Cristicchi. Ultimamente Magnotta aveva fatto qualche apparizione come opinionista anche su una televisione web locale (www.aquilatv.it) interventi finiti subito su ‘YouTube‘ insieme ad altri scherzi che lo hanno visto protagonista. Il sito a lui dedicato www.magnotta.it e’ da sempre uno dei piu’ cliccati della rete. I funerali si svolgeranno mercoledi’ 7 gennaio alle ore 16 presso la chiesa di San Pio X al Torrione quartiere nel quale risiedeva Mario Magnotta.

Peccato “incontrarlo” così, comunque ci sarò! E’ sempre stato un “mito” per me!

Commenti

Lascia un commento

La tua email non sarà pubblicata. I campi obbligatori sono contrassegnati con *