Concerto Primo Maggio 2009

Anche quest’anno, come negli ultimi 14 anni a San Giovanni il grande concerto del Primo Maggio; ci sarà un conduttore d’eccezione, Sergio Castellitto e uno dei cantanti più adorato dagli Italiani, Vasco Rossi.

Tratto da Corriere Roma:

Dopo l’allarme lanciato lo scorso 2 aprile, quando si scoprì che mancavano circa 900 mila euro per coprire i costi della grande manifestazione, in venti giorni l’organizzazione è riuscita a coprire il buco. Adesso servono «solo» 150 mila euro per portare il bilancio in pareggio. Ma ormai è certo: il concerto con Vasco Rossi si farà.

1° Maggio
1° Maggio

Questa manifestazione musicale è nata per commemorare la festa dei lavoratori; con il passare degli anni, però, ha assunto significati diversi fino a diventare una vera e propria manifestazione culturale. I temi toccati durante la manifestazione oltre all’arte, la musica e la cultura, saranno prevalentemente orientati sulla sensibilizzazione: lavoro, precariato, disoccupati, cassintegrati, morti bianche e figli orfani delle vittime del lavoro.

Il tema in linea con il Primo Maggio nella festa dei lavoratori quest’anno sarà “Il mondo che vorrei“. Titolo proposto da Vasco Rossi che per la prima volta dopo dieci anni ha deciso di presentare il suo unico appuntamento live della primavera sul palco di San Giovanni. Si inizierà alle ore 14.00 per finire alle 23.00 circa.

Sergio Castellitto ha accettato di condurre la manifestazione perchè vuole raccontare ai ragazzi che saranno presenti al grande concerto del primo maggio, la storia e le problematiche del meridione attraverso la poesia.

E’ sicura anche la partecipazione di altri grandi ospiti: Eduardo Bennato, Caparezza accompagnato dai “Tambur du bronx“, il pianista Jazz Stefano Bollani insieme al suo quintetto ed Irene Grandi.

La manifestazione ospiterà anche un’esibizione di un grande gruppo composto da Manuele Agnelli degli Afterhours, Cristiano Godano dei Marlene Kuntz e Francesco Bianconi dei Baustelle.

Quest’anno inoltre il Concerto del Primo Maggio si fa principale promotore della raccolta fondi “Il mondo che vorrei” per sostenere, attraverso l’assegnazione di borse di studio, l’istruzione degli orfani dei morti sul lavoro. Il blog dell’iniziativa è all’indirizzo www.ilmondochevorrei.org.

Lascia un commento

La tua email non sarà pubblicata. I campi obbligatori sono contrassegnati con *