A Vasto il 22 febbraio 1956 il Muro delle Lame franava a valle

Il 22 febbraio 1956 si abbatteva su Vasto una delle più gravi sciagure della sua storia, quando un vasto movimento franoso faceva scivolare a valle una buona parte del Muro delle Lame.

Meno di un mese prima della disastrosa frana, Espedito Ferrara sulla prima pagina dell’Histonium scriveva: “La frana a Vasto, è all’ordine del giorno, anche se sembra passare in seconda linea dopo i sondaggi effettuati dal Genio Civile. Trenta famiglie sono state costrette ad abbandonare le abitazioni; la splendida via delle Lame è chiusa al traffico. Un triste fenomeno, che dal 1816 si ripete di volta in volta”. Di seguito riportava tutti i movimenti franosi annotati dal canonico Florindo Muzii nel suo Diario, da quello disastroso del 1816, di cui abbiamo ampiamente parlato nei giorni scorsi, agli altri del 1831, 1843, 1844, 1845 e 1847. Continua a leggere su Vasto Blogolandia.

Lascia un commento

La tua email non sarà pubblicata. I campi obbligatori sono contrassegnati con *