3.32 L’Aquila: gli allarmi inascoltati

Paolo Mastri - 3.32 L'Aquila (gli allarmi inascoltati)Ieri sono tornato a L’Aquila. E’ la terza volta che rimetto piede nell’aquilano dopo la notte del 6 aprile… e ieri pomeriggio, a distanza di 5 mesi, ho potuto rivedere, dall’interno, il Centro Storico (per lo meno da quelle vie riaperte ai pedoni)!

Ora non voglio parlare di questo, sarà argomento del mio prossimo post, in cui pubblicherò anche diverse foto. Ora  voglio rendervi partecipe di uno dei miei ultimi acquisti in fatto di libri.

Presso un’edicola, ieri, ho visto (come era aspettabile da tutti) diverse e tante pubblicazioni inerenti il sisma e il post-sisma de L’Aquila (e dintorni), ma uno di questi libri mi ha interessato di più e ho provveduto nell’acquistarlo, anche perchè i ricavi delle sue vendite verranno devoluti alla ricostruzione della città dell’aquilano. Parlo del libro inchiesta del giornalista Paolo Mastri: “3.32 L’Aquila (gli allarmi inascoltati)“. Il tempo di liberarmi da altre opere che sto leggendo e provvederò a buttarmi in questo scritto di Mastri. Vi farò sapere che ne penso.

Dalla quarta di copertina:

… Chissà quanti anni, quante generazioni serviranno perché arrivi una nuova leva di italiani che sappiano scrollarsi di dosso la coltre del silenzio, dell’oggi a me domani a te, della reciproca convenienza come se il Paese fosse solo una gigantesca torta da spartirsi: appalti, subappalti, commesse, indotto pubblico e privato, posti al sole e posti in villa. Chissà se saranno i nostri figli o i nostri nipoti, chissà se riusciremo nel volgere di brevi anni a seminare quel che serve a far germogliare di nuovo la sapienza e il coraggio dei padri e dei nonni, di quelli che hanno fatto grande l’Italia prima che l’egoismo e il criminale calcolo del privato profitto dei nipoti la riducesse in polvere. Chissà se un terremoto come quello che abbiamo patito sulla carne basterà a risvegliarci.
Bisogna provare.
Bisogna sperare. Bisogna in primo luogo dirsi tutto…
… Non ci sarà redenzione senza verità. Da lì si riparte e si ricostruisce: il lutto porti con sé almeno questo, insieme al dolore la rabbia e il desiderio di giustizia, la speranza che non succeda mai più. È nelle nostre mani, nelle vostre: fare in modo che non succeda mai più.
Il libro che avete in mano vi racconta storie di vittime e carnefici…

Autore: Paolo Mastri
Prezzo: € 12,00
Anno di uscita: 2009
Editore: Edizioni Tracce (Collana Fondazione PESCARABRUZZO)

Lascia un commento

La tua email non sarà pubblicata. I campi obbligatori sono contrassegnati con *